Vincenzo Agnetti. A cent’anni da adesso

 

Dal 4 luglio al 24 settembre 2017, Palazzo Reale di Milano ospiterà la mostra antologica dedicata a Vincenzo Agnetti (1926 – 1981), antesignano con Piero Manzoni, dell’arte concettuale italiana. La mostra A cent’anni da adesso è promossa dal Comune di Milano-Cultura, Palazzo Reale e dall’Archivio Agnetti, la cura è di Marco Meneguzzo insieme all’Archivio Agnetti. In esposizione più di cento opere, realizzate tra il 1967 e il 1981, un compendio significativo del linguaggio e dell’ opera dell’artista. L’operazione artistica di Agnetti ebbe sempre una vocazione solitaria fuori dalle correnti. A questo proposito l'artista  commentava: "Se uno di noi usa un linguaggio una disciplina qualsiasi per fare arte presto si troverà costretto ad azzerare, cioè riportare al punto di partenza, la disciplina stessa. Sarà quello il momento di strumentalizzare la disciplina usata fino a cancellarne la struttura. Allora i concetti si ridurranno a pure e semplici segnalazioni: nel loro insieme formeranno una composizione, in un certo senso l’equivalente dei segni e dei colori nei quadri ad olio." In mostra le opere più conosciute: -Quando mi vidi non c’ero : sei parole che formano l'Autoritratto di Vincenzo Agnetti -Gli Assiomi: lastre di bachelite incisa, trattata con colore ad acqua o nitro. Tautologie, sovente accostate a grafici, diagrammi o a simboli matematici. -Il Libro dimenticato a Memoria, l’opera che maggiormente simboleggia la sua ricerca sulla memoria -La Macchina Drogata, la calcolatrice Divisumma 14 della Olivetti i cui numeri sono stati sostituiti con altrettante lettere dell’alfabeto “Con questo appuntamento riscopriremo uno dei più grandi artisti concettuali – afferma Marco Meneguzzo - Il suo concettualismo è diverso da quello anglosassone, americano, e anche da quello europeo; quello di Vincenzo Agnetti ha un risvolto metafisico e letterario, pieno della nostra cultura, vorrei dire mediterraneo, se oggi questo aggettivo non apparisse riduttivo”.

43205-agnetti_02_copy1

Archivio Musei del mese

Museo del Novecento
Il Museo del Novecento di Milano, all’interno del Palazzo dell’Arengario in piazza del Duomo,
Merano Arte
Merano Arte è un punto d'incontro internazionale per le forme espressive del contemporaneo, una p
Museo Ettore Fico di Torino
Il Museo Ettore Fico di Torino è un luogo propulsore di processi di crescita culturale e di aggre

Ultim'ora

Tre giorni di festa per Matera Capitale Europea della Cultura
Dopo il lungo countdown partito dal giorno della designazione di Capitale Euro
Il classico si fa pop. Di scavi, copie e altri pasticci
Una storia che nasce da una scoperta nel rione Monti a Roma - quella dell'atel
BENI CULTURALI ECCLESIASTICI, TUTELA E PROTEZIONE TRA PRESENTE E FUTURO
    "Beni culturali ecclesiastici, tutela e protezione tra presente
 BY OR OF MARCEL DUCHAMP OR RROSE SÉLAVY
Marcel Duchamp è stato uno degli artisti più influenti del Novecento, e data