I Fari culturali del Mediterraneo

fari
Il progetto “I Fari culturali del Mediterraneo” sostenuto dal Mibac è promosso dall’Associazione Culturale Collettivo Teatrale Bertolt Brecht di Formia, dall’associazione culturale Errare Persona di Frosinone e dal Centro R.A.T di Cosenza.
Il progetto si propone come un ponte culturale che attraversa i diversi Paesi del Mediterraneo a partire dai tre coinvolti direttamente (Tunisia, Spagna e Grecia) e le rispettive compagnie partner: l’associazione Il Faro di Patrasso, A.C.POR LA INVESTIGACIÓN Y DESARROLLO DEL TEATRO PROFESIONAL EN ANDALUCIA di Siviglia e Maraya di Tunisi. Un ponte che si traduce in occasioni di formazione, in promozione di progetti ed iniziative comuni volti allo sviluppo di una cultura di integrazione e di pace, di diversità come ricchezza ed occasione di crescita.
Una comunità ideale e concreta come quella del Mediterraneo, fucina secolare di tradizioni e arte in tutte le sue forme, un “marchio” distintivo tra cibo, paesaggio e costumi, un patrimonio da preservare. Anche il Mediterraneo come terra di conflitti, di focolai sempre accesi, come un mare maledetto è al centro del progetto che investe nella cultura come unione, nella conoscenza come un ponte tra popoli e Paesi.
Le attività prevedono la realizzazione di un Festival in tre città di Paesi sul Mediterraneo (Siviglia, Patrasso e Tunisi) promosso in collaborazione con tre compagnie professionali estere che hanno aderito al progetto che da anni svolgono attività artistiche.
I tre Festival esteri in rete prevedono letture all’alba nei luoghi più suggestivi della città, tavoli di incontro multiculturali sulle arti mediterranee, work shop con studenti , spettacoli serali dei soggetti italiani e della compagnia straniera.
Dopo le esperienze nei tre Paesi stranieri, i Fari culturali tornano in Italia dove si svolgeranno tre festival rispettivamente nelle tre città dei soggetti del raggruppamento: Formia, Cosenza e Frosinone. Il festival all’interno del progetto “I Fari del Mediterraneo” diventa, così, il punto di incontro delle realtà coinvolte, punto di riferimento per laboratori e spettacoli degli artisti del diversi Paesi del Mediterraneo.
Si accenderanno da marzo a novembre sei Fari in luoghi diversi del Mediterraneo: Manouba in Tunisia (29-30-31 marzo), Siviglia in Spagna (8-9-10 novembre), Patrasso in Grecia (10-11-12 maggio), Formia (24-25-26 agosto), Frosinone (25-26-27 ottobre) e Cosenza (11-12-13 luglio). Prenderanno vita, così, sei festival interculturali in cui gli artisti dei partner stranieri, l’associazione Il Faro di Patrasso, A.C.POR La Investigation Y Desarollo del Teatro Profesional en Andalucia di Siviglia e Maraya di Tunisi, si alterneranno agli artisti delle compagnie italiane. 

Archivio Musei del mese

Museo del Novecento
Il Museo del Novecento di Milano, all’interno del Palazzo dell’Arengario in piazza del Duomo,
Merano Arte
Merano Arte è un punto d'incontro internazionale per le forme espressive del contemporaneo, una p
Museo Ettore Fico di Torino
Il Museo Ettore Fico di Torino è un luogo propulsore di processi di crescita culturale e di aggre

Ultim'ora

Leonardo da Vinci. La scienza prima della scienza
Le Scuderie del Quirinale in occasione del cinquecentenario della morte di Leo
GIOSTRE! STORIE, IMMAGINI, GIOCHI
    Completamente dedicata alla fantasiosa iconografia delle giost
De Chirico e Savinio
La Fondazione Magnani-Rocca ospita una grande mostra dedicata a Giorgio de Chiri
NEXT OPENING – Birgit Jürgenssen Io sono.
      Io sono. è la prima grande retrospettiva che un'istit
Broken Nature: Design Takes on Human Survival. XXII Triennale di Milano
Broken Nature è un'indagine approfondita sui legami che uniscono gli uomini a