L’importanza di chiamarsi Guggenheim: il racconto della direttrice Karole Vail

La mecenate americana Peggy Guggenheim nel 1949, ad un anno dall’esposizione alla Biennale di Venezia della sua vasta raccolta di sculture e dipinti cubisti, surrealisti e dell’astrazione europea, acquista a Venezia Palazzo Venier dei Leoni, sul Canal Grande, e vi allestisce la sua collezione, che viene aperta al pubblico nel ‘51.

Read more: L’importanza di chiamarsi Guggenheim: il racconto della direttrice Karole Vail

La natura sublime di Turner al Chiostro del Bramante

Una raccolta esclusiva di opere dell’artista inglese Joseph M. W. Turner esposta per la prima volta a Roma, al Chiostro del Bramante, fino al 26 agosto 2018.

Read more: La natura sublime di Turner al Chiostro del Bramante

New York New York. Arte italiana: la riscoperta dell'America

new-york 

 

Al Museo del Novecento e Gallerie d'Italia di Milano fino al 7 settembre le opere degli artisti italiani che hanno soggiornato e esposto negli Stati Uniti e in particolare a New York.

Read more: New York New York. Arte italiana: la riscoperta dell'America

Roma riscopre e omaggia l’eclettico Tacchi

 

Al Palazzo delle Esposizioni fino al 6 maggio 2018 è in mostra l’arte di Cesare Tacchi, omaggio della capitale a quattro anni dalla scomparsa dell’artista.

Read more: Roma riscopre e omaggia l’eclettico Tacchi

Viaggio nelle luci ed ombre dell’anima

Nel contesto dei profondi cambiamenti che hanno caratterizzato la fine del XIX secolo, delle nuove teorie darwiniane, la nascita della psicoanalisi e il rinnovato interesse per l’introspezione e la coscienza da parte di scienziati e scrittori, diversi artisti hanno trasformato in opere concrete l’inquietudine e le atmosfere sognanti, il misticismo e gli stati d’animo del loro tempo.

Read more: Viaggio nelle luci ed ombre dell’anima