Fermato il vandalo della Fontana del Moro

 

Roma. E' stato fermato lo scorso 5 settembre dai carabinieri l'autore del danneggiamento della Fontana del Moro, avvenuto a piazza Navona sabato scorso. L'uomo, un romano di 52 anni senza fissa dimora da cinque anni, è stato riconosciuto per la corporatura e per la particolare tipologia di scarpe indossate. Sprovvisto di documenti, dice di essere romano e di avere 52 anni. Ha ammesso di essere l'autore del danneggiamento della Fontana del Moro e dell'atto vandalico a Fontana di Trevi.

"Ho voluto colpire quello che per me è il monumento più importante", ha detto il 52enne quando tra le 23 e le 24 della notte scorsa è stato fermato in via dell'Anima. Da quanto è emerso l'uomo, dopo una iniziale reticenza, ha confessato di essere l'autore di entrambi gli atti di vandalismo, dichiarando di aver preso un sanpietrino, di essere entrato nella fontana e aver picchiato sul marmo. Poi è uscito, ha girato nei dintorni, e dopo quattro ore è entrato a fontana di Trevi lanciandone un altro. Se ne è andato poi in tutta calma, indisturbato. Da quanto affermato dal vandalo la motivazione del danneggiamento avrebbe carattere personale e andrebbe indietro nel tempo, ma su questo sono in corso accertamenti.
Sul danneggiamento della Fontana del Moro intanto la Procura di Roma ha aperto un fascicolo e il procuratore aggiunto Pietro Saviotti insieme con il pubblico ministero Francesco Minisci chiederanno al gip di emettere nei confronti della persona fermata una temporanea misura di sicurezza. Si tratta di un provvedimento previsto dal codice di procedura penale per chi commetta reati ritenuti socialmente pericolosi.
La decisione di presentare la richiesta al gip si basa sulla relazione dei carabinieri che hanno fermato l'uomo che si afferma essere sofferente di squilibri mentali. Tra l'altro ha sostenuto di avere voluto, con il suo gesto, richiamare su di sé l'attenzione, mostrando anche rammarico per non essere riuscito a danneggiare la Fontana di Trevi. Per il magistrato c'è quindi il pericolo che una volta libero possa compiere altri atti vandalici.
"Un grande plauso ai carabinieri che hanno individuato e fermato lo scellerato che ha danneggiato la Fontana del Moro. Mi auguro adesso che a questo criminale venga data una punizione esemplare, senza scarcerazioni facili, perché per difendere il nostro patrimonio artistico è necessario, come ha detto Galan, che sia evidente a tutti la gravità del reato. Chi colpisce un monumento artistico può essere capace di qualsiasi violenza e qualsiasi follia, quindi nessuna clemenza". Lo dichiara il sindaco di Roma, Gianni Alemanno.
Dal canto suo l'assessore alla Cultura di Roma Capitale, Dino Gasperini" ha dichiarato che "il restauro (della Fontana del Moro, ndr) effettivo è iniziato oggi con lo svuotamento della fontana".

Ultim'ora

ENZO CUCCHI
Un focus dedicato a Enzo Cucchi, tra i principali esponenti della Transavangua
GIAPPONISMO. Venti d'Oriente nell'arte europea. 1860 – 1915
Sul finire del XIX secolo la scoperta delle arti decorative giapponesi diede u
Natalia Goncharova Una donna e le avanguardie, tra Gauguin, Matisse e Picasso
Palazzo Strozzi celebra Natalia Goncharova, straordinaria figura femminile del
 Steve McCurry. Leggere
Dal 13 settembre 2019 al 6 gennaio 2020, la Sala Mostre delle Gallerie Esten
Plasmato dal fuoco. La scultura in bronzo nella Firenze degli ultimi Medici
    Partendo da una selezione di opere significative del Giambolog

Newsletters

Name:
Email:
Mailing Lists:
ArtWireless
Nazione
Autorizzo trattamento dati personali

ArtEconomy - Il Sole 24 ORE

ArtEconomy ArtEconomy - Il Sole 24 ORE
  • Dal 1995 sono 12 i passaggi in asta, percentuale di venduto 50%. Diplomatosi nel 1985 all’École Nationale Supérieure des Arts Décoratifs di Parigi risiede a Berlino dal 1999 al 2000. Si dedica al cinema, al teatro, all’arte visiva, con cui rivive passioni e avventure (è stato in Antartico con ...

  • Direttore: Fondata nel: Città:

  • In questi giorni si è conclusa la 28ᵃ edizione di London Art Fair, un appuntamento dedicato all'arte moderna britannica e al contemporaneo. Alla fiera hanno partecipato 126 gallerie provenienti in parte dal Regno Unito e in parte dall'estero. Gli ...