Per la prima volta in 30 anni,'La Maddalena Penitente' di Guido Cagnacci alla National Gallery di Londra

Sarà visibile gratuitamente, dal 15 febbraio al 21 maggio prossimo, The Repentant Magdalene – La Maddalena Penitente, capolavoro dell’artista italiano Guido Cagnacci che torna nel Regno Unito per la prima volta dopo oltre 30 anni. Eccezionalmente concesso dal Norton Simon Museum di Pasadena, in California – la cui collezione comprende numerose testimonianza pittoriche provenienti dall’Europa, insieme a sculture e opere di arte asiatica – il dipinto sarà esposto presso la Room 1 della National Gallery di Londra. Un’occasione che permetterà ai visitatori della prestigiosa istituzione inglese di valutare con i propri occhi lo stile dell’artista barocco, originario di Santarcangelo di Romagna, dove nacque nel gennaio 1601. Conosciuto per i suoi dipinti caratterizzati dalla presenza di figure femminili ritratte con sensualità, Cagnacci ha fatto proprie le linee guida della pittura barocca italiana non senza darne una personale lettura. Cagnacci si formò a Bologna, operando poi nel contesto romano, a fianco del Guercino, e successivamente a Forlì, Faenza, Venezia; in seguito all’invito dei sovrani, si trasferì in Austria. La sua fama si deve al ruolo di “artista audace”, specie nell’affrontare la raffigurazioni dei soggetti femminili, sia sante che eroine, ma anche alla turbolenta vita sentimentale. Considerato uno dei suoi capolavori, The Repentant Magdalene – La Maddalena Penitente affronta il tema della scelta attraverso la quale la peccatrice Maria Maddalena precedente intraprendere una nuova esistenza, convertendosi. Il soggetto – interpretato tra gli altri anche da Caravaggio, nella celebre tela conservata nella Galleria Doria Pamphilj di Roma -, viene presentato da Cagnacci con alcuni elementi salienti. La protagonista è infatti colta nel pieno del suo fascino, quasi completamente nuda; i costumi scintillanti, insieme agli scarpe e ai gioielli testimoni della vita passata, restano adagiati ai suoi piedi. Eseguita all’inizio degli anni Sessanta del Seicento, The Repentant Magdalene è una delle quattro opere di Cagnacci conservate negli Stati Uniti.

 

londra

Ultim'ora

Dopo 15 anni tornano ad Amsterdam i due Van Gogh rubati dalla camorra
  Rubate nel 2002, dal Vincent Van Gogh Museum, sono state ritrovate a s
Giacomo Balla
Fino al 26 marzo, insieme per la prima volta, le opere di Balla nelle collezioni
Nasce a Roma il nuovo museo permanente su Leonardo Da Vinci, a pochi passi da San Pietro
Una mostra unica al mondo con una collezione di 50 macchine inedite e le riprodu
A Milano una mostra per i 50 anni di magnifici fallimenti di Oliviero Toscani
Fino al 28 aprile la mostra ospite della Whitelight Art Gallery di Milano, dedic
A Venezia l'universo di Jheronimus Bosch, il pittore olandese di cui ricorre il 500/mo anniversario della morte
Elaborata una app con realtà aumentata e virtuale per vivere le sue più grandi

Newsletters

Name:
Email:
Mailing Lists:
ArtWireless
Nazione
Autorizzo trattamento dati personali

ArtEconomy - Il Sole 24 ORE

ArtEconomy ArtEconomy - Il Sole 24 ORE
  • Dal 1995 sono 12 i passaggi in asta, percentuale di venduto 50%. Diplomatosi nel 1985 all’École Nationale Supérieure des Arts Décoratifs di Parigi risiede a Berlino dal 1999 al 2000. Si dedica al cinema, al teatro, all’arte visiva, con cui rivive passioni e avventure (è stato in Antartico con ...

  • Direttore: Fondata nel: Città:

  • In questi giorni si è conclusa la 28ᵃ edizione di London Art Fair, un appuntamento dedicato all'arte moderna britannica e al contemporaneo. Alla fiera hanno partecipato 126 gallerie provenienti in parte dal Regno Unito e in parte dall'estero. Gli ...