Anna Magnani, la vita e il cinema

 

Fino al 22 ottobre, nella Sala Zanardelli del Vittoriano, in mostra “Anna Magnani, la vita e il cinema”, un suggestivo percorso espositivo costituito da oggetti di scena, fotografie, video inediti che raccontano la straordinaria attrice italiana. L’esposizione è curata da Mario Sesti, regista, giornalista e critico cinematografico con la collaborazione della Cineteca Nazionale del Centro Sperimentale di Cinematografia e dell'Istituto Luce e ed all’interno della rassegna promossa da Polo Museale del Lazio, diretta da Edith Gabrielli, “Il Vittoriano tra musica, letteratura, cinema e architettura”. “È un viaggio all’interno dell’ immaginario e della memoria di un’icona – sottolinea il curatore– il cui corpo e la cui rappresentazione irradiano ancora oggi un senso inconfondibile di questa personalità così nota e popolare. La mostra scopre anche uno scorcio forse inedito, su una Magnani privata, domestica, libera tra le pareti e gli angoli della propria casa”. Questa mostra – aggiunge ancora – che disegna la densità di una biografia e del suo riflesso nel Cinema (e viceversa) intende innanzitutto raccontare, anche a chi per età non abbia visto i suoi film, come la Magnani abbia saputo costruire e offrire lo spessore di una soggettività femminile capace di connettere un abisso antico e recente di dolore con il sogno inesauribile di felicità e cambiamento”. Previsti in calendario la proiezione di un documentario prodotto da Rai Teche e un’edizione originale di cinegiornali dell’Istituto Luce. Nella Terrazza Italia del Vittoriano, inoltre, appuntamento con i prossimi film in rassegna dell’attrice: Mamma Roma di Pier Paolo Pasolini (lunedì 31 luglio, ore 21.00) e L’amore di Roberto Rossellini (lunedì 7 agosto, ore 21.00) preceduti dalla lettura di testi tratti da scritti e interviste.

magnani foto

Ultim'ora

100 opere tra le rovine archeologiche del Palatino
Fino al 29/10, la mostra "Da Duchamp a Cattelan. Arte contemporanea sul Palati
L'altro sguardo. Fotografe italiane 1965-2018
Oltre duecento scatti e libri di originali fotografe italiane dalla met
Biennale di Architettura di Venezia 2018: il dono dello spazio
La Mostra Internazionale di Architettura 2018: il dono dello spazio   L
Gruppo esperienziale. Un modo di dialogare con l’opera di Cesare Tacchi
"Gruppo esperienziale Un modo di dialogare con l’opera di Cesare Tacchi" con
Imago Mundi approda alle Gallerie delle Prigioni
Imago Mundi, il progetto vagabondo di Luciano Benetton, ha trovato dimora nell

Newsletters

Name:
Email:
Mailing Lists:
ArtWireless
Nazione
Autorizzo trattamento dati personali

ArtEconomy - Il Sole 24 ORE

ArtEconomy ArtEconomy - Il Sole 24 ORE
  • Dal 1995 sono 12 i passaggi in asta, percentuale di venduto 50%. Diplomatosi nel 1985 all’École Nationale Supérieure des Arts Décoratifs di Parigi risiede a Berlino dal 1999 al 2000. Si dedica al cinema, al teatro, all’arte visiva, con cui rivive passioni e avventure (è stato in Antartico con ...

  • Direttore: Fondata nel: Città:

  • In questi giorni si è conclusa la 28ᵃ edizione di London Art Fair, un appuntamento dedicato all'arte moderna britannica e al contemporaneo. Alla fiera hanno partecipato 126 gallerie provenienti in parte dal Regno Unito e in parte dall'estero. Gli ...